Il 30 marzo la Carovana internazionale antimafie, promossa da Arci, Libera e Avviso Pubblico, in collaborazione con Cgil, Cisl, Uil e La Ligue de Enseignement, è partita per il suo sedicesimo viaggio da Tunisi.
Sarà un viaggio di circa 70 tappe che durerà 69 giorni e che si concluderà il 6 giugno con eventi a Milano, e in contemporanea Firenze e Roma, per ricordare le stragi di mafia avvenute in quelle città 20 anni fa.
Come è tradizione di questo evento, lo scopo non è solo quello di denunciare le situazioni critiche che emergono nei territori attraversati, ma anche quello di portare solidarietà e rendere visibili le tante esperienze positive di lotta alle mafie, alla corruzione, al malaffare che esistono in Italia.
Per molte persone, impoverite dalla crisi economica e senza nessuna prospettiva di futuro, diventa sempre più difficile resistere al richiamo dei facili guadagni promessi dalla criminalità organizzata realizzabili con comportamenti che violano le regole. La scommessa è quella di far capire che una società con alti livelli di illegalità è una società in cui aumentano le disuguaglianze sociali, cresce l’impoverimento, diminuiscono le opportunità per tutti, a partire dai giovani.
Ogni anno le attività illegali (mafie, evasione fiscale e corruzione) sottraggono circa 500 miliardi di euro alle economie legali e quindi ai cittadini onesti. Un costo enorme che ricade sull’intera
collettività, aggrava i costi della crisi, compromette le possibilità di sviluppo. Questo il messaggio che la Carovana, nel suo lungo viaggio, cercherà di veicolare in tutti i luoghi che visiterà, animandoli con iniziative che solleciteranno la partecipazione attiva di tutti.

In provincia di Rimini passerà il 28 Maggio e si fermerà a Riccione, all’Arboreto Cicchetti (Viale Ceccarini Alta – Via Bufalini). Oltre alle associazioni promotrici dell’evento (Arci, Libera e Cgil), saranno coinvolte le varie associazioni locali del coordinamento di Libera e Antimafia Riminese: Gruppo Antimafia Pio La Torre, Vedo Sento Parlo, Anpi Altavalconca e Anpi Rimini, Associazione Cubia, Cooperativa Ariacoop, Associazione Ilaria Alpi, Associazione Nuove Generazioni.
La scaletta della giornata sarà così composta:
17:30 Arrivo Carovana
18:00 Flash Mob in viale Ceccarini, dove è avvenuto il ferimento di Giovanni Lentini
19:00 interventi:
– Patrik Wild presenta: “Studio sulla criminalità organizzata di stampo mafioso in Romagna dagli anni 70 ad oggi”
– testimonianze di due membri del Comitato Testimoni di Giustizia
21:00 Apericena con i prodotti di Libera Terra
A seguire, Nashville Trio e Chi c’è Suona.

Lascia un commento

Op.E.N. – Opportunità per Esperienze Nuove

Anche quest’anno il Comitato Provinciale ARCI di Rimini propone il progetto “Op.E.N. Opportunità per Esperienze Nuove”, in collaborazione con l’Associazione […]

Op.E.N. 2013

Anche quest’anno il Comitato Provinciale ARCI di Rimini propone il progetto sotto nuove forme e iniziative, in collaborazione con la […]

Laboratorio Teorie e Tecniche Cinematografiche

Lunedì 29 ottobre ha inizio il Laboratorio Teorie e Tecniche Cinematografiche che si terrà presso il Centro giovani RM25 dalle […]

Op.E.N. 2012- Opportunità per esperienze nuove

Op.E.N. è un progetto di attività formative, di educazione alla pace ed alla convivenza interetnica che il Comitato Provinciale ARCI […]

PROGETTO OPEN

Guide turistiche realizzate dai partecipanti al progetto OBIETTIVI : Obiettivo generale: Educazione alla pace ed alla convivenza interculturale, attraverso la […]