valutazione dolore mentaleLa valutazione del dolore mentale: uno studio pilota

 

La presente indagine esplorativa si propone in primo luogo di contribuire e rispondere a specifiche esigenze di conoscenza in tema di salute mentale e sofferenza psicologica, in secondo luogo, di mettere a punto uno strumento clinimetrico e psicometrico di valutazione psicologico-clinica del dolore mentale.

Il questionario è stato elaborato presso il Laboratorio di Psicosomatica e Clinimetria del Dipartimento di Psicologia dell’Università di Bologna (supervisione progetto di ricerca: dott.ssa Eliana Tossani).
I dati verranno elaborati in forma anonima a soli fini di ricerca e resi pubblici unicamente in maniera aggregata, nel rispetto della disciplina di cui al d.lgs 30 giugno 2003, n. 196, Codice in materia di protezione dei dati personali, nel rispetto delle norme etiche della ricerca in psicologia dell’A.I.P. (http://www.aipass.org/).


La compilazione del questionario richiede circa 15 minuti.

Per qualsiasi informazione aggiuntiva è possibile scrivere a: maria.riccigarotti2@unibo.it (dott.ssa Maria Grazia Ricci Garotti, dottoranda di ricerca in Scienze Psicologiche presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università di Bologna).

 

Sito per partecipare all’indagine:

https://docs.google.com/forms/d/1G5Y0-li4WAQccYwqbWHCzwB8qZs723bu10hgM7maNzM/viewform

Ricerca giovani stranieri riminesi

Creato da massimo 22 giugno 2015 COMMENTI

Io²: giovani stranieri riminesi e composizioni identitarieIo2: giovani stranieri riminesi e composizioni identitarie

Con questa ricerca, Associazione Arcobaleno e Associazione Itaca hanno sondato il mondo dei ragazzi stranieri dai 15 ai 20 anni, attraversando le trame del tessuto cittadino tramite gli occhi degli operatori che toccano con mano le problematiche, i desideri, i successi e gli insuccessi.

Si evidenzia il focus sulla “questione femminile”; è stato infatti analizzato il mondo delle giovani donne arrivate in Italia o nate qui.
Questa ricerca è stata scritta per essere la base di un progetto concreto, concentrato sulle esigenze delle giovani donne straniere, sul ruolo dell’istituzione scolastica, volto all’inclusione sociale e al rispetto per la differenza.

RICERCA giovani stranieri riminesi.pdf

Per info: 
Giorgia Guenci Villa
g2@arcobalenoweb.org

CONCORSO LA MUSICA LIBERA. LIBERA LA MUSICA

Creato da massimo 19 giugno 2015 COMMENTI

CONCORSO – LA MUSICA LIBERA. LIBERA LA MUSICA

VI edizione con la sezione speciale Musica libera “Free Music! No mafia!”

Torna il concorso regionale La musica libera. Libera la musica, alla VI edizione, ed espande i suoi confini: abbraccia un tema di grande attualità con la sezione speciale Musica libera, dedicata alla legalità e contraddistinta dal logo “Free Music! No mafia!”.

Le iscrizioni, partite il 9 maggio, data di anniversario dell’omicidio di Peppino Impastato, giornalista e attivista contro la mafia, si concluderanno il 16 settembre.

L’iscrizione si effettua esclusivamente sul sito www.magazzini-sonori.it

Tanti i premi per i vincitori:

– Premi dai 1000 ai 2000 euro

– Esibizione live in uno o più festival di riferimento partner dell’iniziativa

– Inserimento del brano nel cd Libera la musica. La musica libera VI edizione

– Registrazione video dell’esibizione sul palco

– Intervista su RadioEmiliaRomagna e i media partner

Locandina_A3_Libera la musica

Festa della Musica 2015

Creato da massimo 27 maggio 2015 COMMENTI

 

LA FESTA DELLA MUSICA INCONTRA LO SLASH FESTIVAL!

Domenica 7 Giugno vi aspettiamo in Piazza Cavour dalle ore 21:00

Si passerà dai brani più gettonati dai ballerini di Lindy Hop suonati dalla ARIMINUM DIXIE BAND e dalla RIMINI SWING BAND al cantautorato illogico d’avanguardia del DUO BUCOLICO in band!

Ospiti i ballerini della scuola Swing For Fun!

VIETATO MANCARE!

Locandina Musica definitiva

Concorso tessera Arci 2016

Creato da massimo 23 maggio 2015 COMMENTI

Concorso_2016La presidenza nazionale dell’Arci indice un concorso “aperto” per la realizzazione di una campagna di comunicazione sul tesseramento dell’Arci per l’anno 2016.

La consultazione si concluderà il 10/06/2015 con la consegna degli elaborati entro le ore 12.00.
La consultazione coinvolgerà: comitati territoriali professionisti, agenzie e studi di comunicazione residenti sul territorio nazionale, studenti dei corsi di studio di design e comunicazione visiva.

Qui il bando di concorso: Bando_di_concorso_tesseramento_ARCI_2016.pdf

Qui il link dropbox da cui scaricare il bando ed i materiali utili:
https://www.dropbox.com/sh/0cn695zgms9bipc/AABsvSVnIraXnnmGBH4nExB5a?dl=0


Per ulteriori informazioni sul concorso rivolgersi
all’Ufficio Tesseramento ARCI Nazionale
Via dei Monti di Pietralata 16, 00157 Roma
tel. 06.41609506, e-mail tesseramento@arci.it

Op.E.N. – Opportunità per Esperienze Nuove

Creato da massimo 23 maggio 2015 COMMENTI

Volantino Open finito loghiAnche quest’anno il Comitato Provinciale ARCI di Rimini propone il progetto “Op.E.N. Opportunità per Esperienze Nuove”, in collaborazione con l’Associazione Arcobaleno e l’Associazione CENTRO 21.

Il Progetto offre opportunità aggregative, integrative, extrascolastiche e interculturali a giovani italiani e stranieri di età compresa fra gli 11 ed i 17 anni, attraverso la realizzazione di laboratori ludico-espressivi. L’arte, nelle sue varie forme, diventa così un universale comunicativo per la valorizzazione delle competenze verbali e non verbali di tutti i partecipanti.
Verranno dunque realizzati laboratori gratuiti di danza, fotografia e disegno. Ogni laboratorio avrà la durata di 40 ore e si svolgerà in diverse sedi sul territorio provinciale.
Il progetto si concluderà con un evento finale che raccoglierà tutte le esperienze e in cui verranno presentati i percorsi costruiti e gli elaborati prodotti dai ragazzi.

Per info contattare: scuolaitaliano@arcobalenoweb.org

La tua firma x 3 buone cause

Creato da massimo 23 maggio 2015 COMMENTI

format_x_sito_5x1000_blu_e_biancoLa tua firma x 3 buone cause

Codice Fiscale 97054400581

di Greta Barbolini Responsabile nazionale Politiche economiche Arci

Prende il via ufficialmente anche per l’Arci la campagna di comunicazione sul 5xmille. Una campagna che per il 2015 è finalizzata a tre progetti e su cui vorremmo che tutta l’articolazione organizzativa dell’Arci – dalla direzione nazionale ai circoli – si impegnasse.

Un modo nuovo di chiedere ai nostri soci, e a tutti coloro che credono che l’Arci sia importante per la società italiana, di fare una scelta di libertà fiscale che dal 2006 lo stato riconosce ai cittadini e alle cittadine.

Una scelta che non pesa sul contribuente perchè, sulla base del riconoscimento del valore sociale e comunitario del terzo settore, destina il 5 per mille dell’Irpef dovuta non allo stato ma al privato sociale.migranti

Una scelta quindi che non costa nulla, ma che può dire tanto di cosa rappresenti l’Arci nella società.

Per questo non vogliamo prendere sotto gamba questa opportunità, su cui a volte negli organismi abbiamo discusso animatamente, esplicitando gli obiettivi specifici su cui ci impegneremo con le risorse raccolte.

Non è stato semplice scegliere tre progetti attraverso cui simbolicamente rappresentare l’associazione. Siamo partiti dalla convinzione che cultura, immigrazione e solidarietà internazionale costituiscano i tre pilastri identitari dell’Arci e che indicando tre progetti concreti in queste aree di intervento fosse più semplice rispondere alla domanda “Perché dare il cinque per mille all’Arci?”

Il primo progetto riguarda la costituzione di un fondo di sostegno alle famiglie dei migranti morti o dispersi in mare durante il tentativo di attraversare il Mediterraneo. Persone che fuggono da guerre, persecuzioni, povertà e che vorrebbero chiedere asilo in cinema_apollouno dei paesi europei. L’Europa e l’Italia fanno ancora troppo poco per salvare quelle vite, dietro la cui fine sta anche la tragedia di migliaia di familiari che perdono una o più persone care e una speranza di futuro. Continueremo a chiedere una politica diversa, ad essere parte attiva in tanti progetti di accoglienza, ma vogliamo anche organizzare uno strumento di primo sostegno economico-legale. Non basta indignarsi, serve un surplus di coerenza politica e personale; invitiamo tutti coloro che condividono questi valori a sostenerci per fare di più e meglio.

Il secondo progetto si propone di costruire un piano straordinario di sostegno alle tante sale cinematografiche a rischio di chiusura sia per le difficoltà economiche generali del settore sia per i costi della digitalizzazione delle cabine di proiezione. Tanti cinema di città piccole e medie sono di fatto delle associazioni culturali che si sono date la missione di mantenere attivo un presidio di cultura e di socialità. Alcuni sono dei veri e propri circoli. Chiediamo di aiutarci a salvare queste strutture, perché possano restare aperte e operative.cuba_Santa_F

Il terzo progetto riguarda Cuba, dove da anni siamo impegnati a promuovere attività culturali, scambi di buone pratiche, iniziative di solidarietà. A Santa Fè, uno de municipi de l’Havana, abbiamo già contribuito a ristrutturare il cinema-teatro Oasis, a rafforzare le attività socio culturali garantendo inclusione sociale. Con la raccolta del 5xmille vogliamo contribuire alla realizzazione di una nuova Casa della Cultura, uno spazio ulteriore dedicato ai giovani per attività di danza, teatro, pittura e arti plastiche.

Tre buone ragioni quindi per donare il 5 per mille all’Arci.

I Campi della Legalità

Creato da massimo 6 maggio 2015 COMMENTI

Tornano i campi della legalità: AL VIA LE ISCRIZIONI!

Anche quest’estate, grazie all’impegno dell’Arci, della Cgil Flai Spi, e con Libera, tornano i campi della legalità, che si tengono nelle terre e nei beni confiscate alle mafie.

In tutto, 37 campi e 2 laboratori di formazione, divisi tra Sicilia, Calabria, Puglia, Campania, Toscana, Lombardia, Marche, Toscana, Liguria e Veneto.

Un momento importante per molti ragazzi quello dei campi, che rappresentano, al contempo, occasione di socializzazione, opportunità di riscatto per i cittadini colpiti dai fenomeni malavitosi e, ormai, anche dai comportamenti corruttivi di molte fasce della popolazione.

La promozione della cultura della legalità, è una battaglia che l’arci ha preso come uno dei capisaldi dell’attività di promozione sociale attraverso l’antimafia sociale che esprime attraverso la partecipazione di migliaia di ragazzi e ragazze e la collaborazione di tanti volontari e di tante organizzazioni territoriali.


Iscrizioni e schede descrittive su www.arci.it

oppure scrivi a campidellalegalita@arci.it


volantino fronte

volantino retro

Op.E.N. – Opportunità per Esperienze Nuove

Anche quest’anno il Comitato Provinciale ARCI di Rimini propone il progetto “Op.E.N. Opportunità per Esperienze Nuove”, in collaborazione con l’Associazione […]

Op.E.N. 2013

Anche quest’anno il Comitato Provinciale ARCI di Rimini propone il progetto sotto nuove forme e iniziative, in collaborazione con la […]

Laboratorio Teorie e Tecniche Cinematografiche

Lunedì 29 ottobre ha inizio il Laboratorio Teorie e Tecniche Cinematografiche che si terrà presso il Centro giovani RM25 dalle […]

Op.E.N. 2012- Opportunità per esperienze nuove

Op.E.N. è un progetto di attività formative, di educazione alla pace ed alla convivenza interetnica che il Comitato Provinciale ARCI […]

PROGETTO OPEN

Guide turistiche realizzate dai partecipanti al progetto OBIETTIVI : Obiettivo generale: Educazione alla pace ed alla convivenza interculturale, attraverso la […]